Lo Scrigno

Lo Scrigno è una preziosissima cassa d'argento di forma rettangolare, in stile gotico, al cui interno, sono conservati daI 1576 i Reliquari anatomici contenenti la maggior parte dei resti mortali della Santa. Di forma rettangolare d’argento alto 85 centimetri, lungo un metro e 48, largo 56, il coperchio è suddiviso in 14 riquadri che raffigurano altrettante sante che onorano Agata, la prima vergine martire della chiesa. All’interno si conservano anche due documenti storici: la bolla pontificia di Urbano Il che conferma solennemente che S. Agata nacque a Catania e non a Palermo, come voleva un’altra tradizione, e una pergamena del 1666 che proclama S. Agata protettrice perpetua di Messina. Fu commissionata nel 1460, e realizzata grazie alle offerte dei devoti, per sostituire la cassa in legno nella quale il Vescovo Maurizio aveva deposto le Reliquie di S. Agata appena ritornate a Catania da Costantinopoli, nel 1126. Alla sua realizzazione lavorarono l'argentiere catanese Angelo Novara,  Filippo De Mauro e Nicolò Lattari; il coperchio, invece, fu rifinito da Paolo Guarna e dagli orafi Vincenzo e Antonio Archifel.
Le reliquie del corpo per secoli furono conservate in una cassa di legno.
 
Copyright 2002-2006 Associazione S.Agata Cattedrale Catania. All Rights Reserved.
HOME    PROGRAMMA SOCIALE 2008    PREGHIERA DEL SOCIO    FORUM    CONTATTI